Registrati o esegui l'accesso e promuovi la tua azienda!
   

13 ottobre 2017

Comunicati Stampa e News > Notizie > In Autofficina con i pneumatici del futuro


Le Autofficine più moderne utilizzano una tecnologia sofisticata per le riparazioni del tuo veicolo, la velocità delle esecuzioni è diminuita in 30 anni e il numero dei mezzi che giornalmente possono essere controllati è aumentato significativamente, questo vuol dire meno tempo di attesa e maggiore certezza di avere una quattro ruote sempre in ordine.

Per questo gli operatori delle stesse Autofficine, negli ultimi anni, hanno anche prestato una buona attenzione ai pneumatici, propriamente a quelli che possono garantire una maggiore scorrevolezza e prestazioni migliori, perchè su questi temi i produttori di gomme sono all'opera da tempo con progressi costanti, tanto da avere, ad esempio per la Goodyear, degli esemplari per le ruote dei Suv, dal battistrada che riduce drasticamente l’aquaplaning. Non solo, sembrerebbe che andare dal Gommista e far montare questi pneumatici, possa portare al consequenziale taglio dei consumi di carburante, addirittura parrebbe disporre anche di resistenze elettriche che, con il freddo, ne portano la mescola in temperatura. Tutto interessante ma troppo futuribile? Certo, una sua traduzione in realtà non è ancora prevista; ma qualcosa potrà arrivare ai modelli di serie...

Allora ti sei domandato se arrivassero le gomme prive d’aria (nel loro caso, il termine “pneumatico” diventa improprio), infatti il peso della vettura sarebbe sostenuto da “raggi” costruiti in materiale plastico, quindi, di fatto, forare non sarebbe un problema e non occorrerebbe più controllarne la pressione (fondamentale per i consumi di carburante e per la sicurezza). Nell’attesa, la soluzione più realistica per le vetture stradali è il nuovo sensore di pressione e temperatura integrato nel pneumatico: lo ha presentato la Dunlop.

Cosa ne pensi invece del sensore di pressione? Magari inserito nelle valvole, per comunicare direttamente con la centralina, ma questa ormai non è più una novità. L’innovazione presentata dalla Dunlop è il sensore integrato in un chip nell’interno del pneumatico, in grado di misurare anche la temperatura e di comunicarla tramite onde radio, propriamente un’informazione preziosa, specie se l’auto è sportiva perché, grazie ai dati relativi ad ogni ruota, i sistemi elettronici di controllo possono ottimizzare le prestazioni. Il gruppo Goodyear-Dunlop lavora già ad un’applicazione di questa idea per un prodotto di serie, assieme alla tedesca Huf che fornisce il chip.
E’ proprio il chip a contenere una serie di avanguardie in grado di rendere questi pneumatici un esempio di perfezione, il peso del chip è innocuo e grazie al rotolamento delle ruote riesce a funzionare da se. Una proposta analoga era stata mostrata nel 2007 dalla Bridgestone, con il progetto Cais, tuttora in fase di sviluppo: dispone di un chip (che rileva temperatura, pressione e vibrazioni) e di un micro-generatore di energia. In questo caso l’obiettivo è di conoscere, attraverso il battistrada, le condizioni dell’asfalto e di comunicare eventuali pericoli al guidatore e alle altre auto.

Sulla gomma senz’aria sono in tanti a lavorare, dalla Michelin alla Yokohama ed i vantaggi dei “non- pneumatici” vanno dall’immunità, alle forature, alla manutenzione ridotta, infatti non c’è da controllarne la pressione, importante per la sicurezza e per i consumi di carburante. La Bridgestone è già alla seconda generazione del suo Air Free: un prototipo vicino alla produzione in serie che può essere montato su veicoli leggeri destinati al trasporto urbano, come la monoposto elettrica prodotta in Giappone dalla Toyota. Grazie a raggi realizzati in una nuova resina, rispetto alla prima versione la velocità massima delle attuali Air Free è cresciuta di 10, mentre il peso massimo sopportabile ha superato i 100 kg per ruota.

Allora presso Autofficinaduemila.com di Bergamo provincia, che ha proposto questa new, potrai verificare se vi sono questi pneumatici a disposizione, qualora vorresti montarli sulla tua quattroruote e nel caso avessi bisogno di consulenza e di informazioni sui pneumatici a disposizione presso i Gommisti più moderni, potrai trovarle all'interno delle pagine del sito web aziendale.





Torna alla lista delle news