Registrati o esegui l'accesso e promuovi la tua azienda!
   

2 giugno 2016

Comunicati Stampa e News > Notizie > Logistica Integrata: La gestione della catena di distribuzione è la migliore difesa contro gli imprevisti



Le aziende globali che costruiscono catene di fornitura robuste, sono meglio attrezzate per affrontare eventi imprevisti e le interruzioni della catena di approvvigionamento, consentendo loro di risparmiare milioni di perdite. Questo è uno dei principali risultati del nuovo studio InsightOn DHL sulla gestione del rischio e sulla gestione della catena di distribuzione resiliente. I rischi supply chain sono una delle più gravi conseguenze non intenzionali di due importanti tendenze degli ultimi decenni: la globalizzazione e la razionalizzazione dei processi produttivi.
L'anno scorso, il 74 per cento degli intervistati nello studio sono stati colpiti dalle interruzioni nella loro catena di approvvigionamento. I conflitti in Medio Oriente, il devastante incendio nel porto di Tianjin, gli scioperi nei porti degli Stati Uniti e di altri disastri globali hanno messo a dura prova le aziende di tutto il mondo nel 2015. Dagli anni 2000 al 2010, le perdite annuali erano dovute da disturbi nei processi di produzione e di trasporto, nella fattispecie il valore ammontava a 115 miliardi di dollari prima del 2011 con 380 miliardi di dollari, un nuovo record raggiunto. Nel 2015 tale valore è stato probabilmente superato. I ritardi nei porti degli Stati Uniti sono già costati ai rivenditori americani una stima di 7 miliardi di dollari.
"L'economia di oggi si basa su catene di approvvigionamento globali interdipendenti con crescenti distanze e complessità, e tuttavia, nuovi rischi, tra cui le catastrofi naturali e le crisi dovute all’uomo, i cambiamenti climatici e fattori socio-politici ed economici, che vanno da atti di guerra fino agli scioperi e il crimine", dice  Bill Meahl, ufficiale DHL Chief Commercial. "Tutte le aziende che dipendono da complesse catene di approvvigionamento hanno bisogno, per migliorare, di contare da sole la loro gestione del rischio. Lo studio fatto, fornisce spunti e tecniche importanti per le aziende a sviluppare strategie intelligenti con in ultima analisi,avere l'obiettivo di creare catene di approvvigionamento affidabili per le imprese, in modo da dargli un vantaggio competitivo per guadagnare."
Catene di fornitura resilienti: un importante fattore competitivo
Il nuovo studio di "Rischio e resilienza" della più grande azienda di Logistica a Milano, e non solo, per l'Italia, conclude che le aziende che forniscono la consapevolezza di gestione del rischio, nel complesso mondo di oggi, hanno migliori probabilità rispetto ai concorrenti che non lo fanno. Con l'acquisto dei processi con gestione integrata dei rischi nella logistica, approcci collaborativi e nuove partnership, le aziende possono costruire reti di supply chain affidabili e robuste. Le aziende forniscono i nuovi strumenti e metodi di gestione del rischio della catena di fornitura, oltre alla riduzione del rischio e molti altri benefici. Le catene di fornitura resilienti consentono alle aziende di continuare a lavorare quando i concorrenti non sono più in grado di farlo. Essi consentono una produzione flessibile, che viene aumentata se la domanda del mercato è in aumento o in diminuzione dei prezzi delle materie prime, e saranno ridotti se cambiano questi fattori.





Torna alla lista delle news