Registrati o esegui l'accesso e promuovi la tua azienda!
   

10 settembre 2019

Comunicati Stampa e News > Notizie > Valutazione ed affidamento di un minore: L'Avvocato risponde


Presso www.studiolegaleavvocatoepis.it si possono trovare informazioni circa il professionista proprietario del sito e le sue specializzazioni, tra le quali opera nell'ambito del diritto di famiglia, anche per le valutazioni di affidamento del minore per un processo di divorzio.
 
Qual è il ruolo di una valutazione dell'affidamento in una procedura di divorzio effettuata dall'Avvocato?
 
Una cosa che si può dire sempre ad un cliente quando vuole ottenere una valutazione sull'affidamento della prole minorenne è relativa al fatto che, i giudici in un procedimento di divorzio, vogliono davvero avere informazioni utili, per aiutarli a prendere decisioni adeguate circa i figli ed è particolarmente importante quando ci sono due persone che si compensano a vicenda. 
 
A volte le accuse di una parte verso l'altra, se dimostrate vere, sono necessarie per le valutazioni dei giudici che potrebbero voler ottenere approfondimenti di ogni singola situazione, da parte di professionisti tecnici che operano nell'ambito ad esempio della salute mentale. 
  • Sarà possibile ottenere un affidamento congiunto si domanda l'Avvocato? 
  • Inoltre l'Avvocato potrà chiedersi se il minore subirà conseguenze negative se collocato con uno o entrambi i genitori? 
  • Se i genitori sono entrambi funzionalmente in forma, l'Avvocato si chiederà anche: Quali saranno le capacità di trattare l'uno con l'altro come genitori?
  • Il figlio si troverà e sarà accudito meglio con l'uno o l'altro si domanderà l'Avvocato? 
Queste sono alcune domande che ci si potrebbe porre durante una una valutazione dell'affidamento.
 
Ora, una cosa che necessita considerare è sicuramente l'aspetto che coinvolge l'avvocato nell'utilizzare le informazioni raccolte quando contengono fatti e dati che solo un esperto in materia, può essere adatto e presentarli con una modalità persuasiva al cospetto del giudice che presenzia nel processo.
 
L'Avvocato si domanda: Quanto è importante il test psicologico nel determinare le migliori disposizioni di affidamento residenziale per i bambini in caso di divorzio?
 
L'Avvocato spiega che in una valutazione volta all'affidamento di uno o più minori, necessita raccogliere informazioni da una varietà di fonti di dati e il test psicologici, in più sarà necessario osservare il comportamento, le interviste cliniche, i test psicologici e le interazioni genitore-figlio, nonché tutte le notizie che si possono ricavare da fonti collaterali come fad esempio medici, insegnanti e altre persone che possono essere in grado di fornire informazioni sulla famiglia.
 
Il test psicologico è solo un metodo di raccolta dei dati, che può fornire informazioni sul funzionamento della salute mentale, il livello di stress genitoriale e le relazioni genitore-figlio.
 
Supponendo che uno specialista abbia condotto una valutazione psico attitudinale per un cliente in merito all'affidamento e che il rapporto conclusivo gli sia sfavorevole: L'Avvocato come si dovrà procedere?
 
Può essere che il cliente pensi che si possa presentare una relazione psico attitudinale, meglio di quanto appaia, purtroppo così non è, per questo motivo è sempre utile sentire in anticipo il professionista che dovrà redigere il rapporto. 
 
Conoscere in anticipo le buone e cattive notizie a riguardo, è un modo utile per sapere se sia il caso, oppure no, di inserire la relazione, piuttosto che incontrare il medico ed effettuare ulteriori indagini al cliente per carpire ulteriori informazioni utili che possono essere sostanziali, al fine di cambiare la perizia.
 
Forse ci sono documenti che potrebbero essere di utilità nel fornire nuova luce sulla situazione, o a volte ci sono terze parti che hanno informazioni che potrebbero emergere agli occhi del professionista, e così, si potrebbe essere in grado di rivedere l'opinione che si era già fatta. 
 
Altre volte, l'opinione del medico rimane tale è punta il dito diritto sul cliente, come elemento problematico per avere la custodia del minore, allora, in queste circostanze, si può sempre uscirne e chiedere la perizia di un altro esperto, se la persona era qualcuno nominato tribunale. 
 
E' importante sapere che in primo luogo, i giudici vogliono evitare che i minori siano sottoposti a più interviste, sanno che i bambini spesso cambiano quello che dicono ad un professionista quando credono di aver detto "le cose sbagliate" la prima volta, e quindi si vuole davvero essere molto cauti nel effettuare ripetute valutazioni.
A volte si potrebbe dire che c'è un pregiudizio nell'esperto, e a volte invece si affermerebbe che è stato influenzato nel suo giudizio dalla natura contraddittoria del contenzioso.




Torna alla lista delle news